Salvare i propri dati

Che sia necessario per poter effettuare un aggiornamento a una nuova versione di SPIP, oppure per trasferire il proprio sito altrove, il salvataggio dei propri dati è indispensabile. Oppure, molto più semplicemente, il motivo è che voi siete una persona prudente e vi preoccupate di fare dei backup regolari del sito. Ottimo.

1. Per prima cosa, svuotare la cache

Per evitare di recuperare un grandissimo numero di file inutili, ci si ricordi di svuotare la cache del proprio sito SPIP prima di recuperare i dati (soprattutto se il vostro sito riceve molte visite).

Per svuotare la cache del sito, in qualità di amministratore ci si deve recare alla pagina «Configurazione del sito > Svuota la cache» nell’area riservata, senza dimenticare di cliccare sul pulsante «Svuota la cache» della pagina che viene mostrata. Il messaggio «La cache è vuota» conferma l’operazione.

2. Salvare il database

Il database è il cuore del sistema di informazione: tutto il contenuto degli articoli, delle brevi, delle rubriche, degli autori e dei forum è immagazzinato in esso [1].

Per effettuare il backup del database (ovvero, di tutti i documenti realizzati con SPIP), è necessario andare alla pagina "Salva/ripristina il database" dell’area riservata e scegliere il formato di compressione del database.

Quale formato di compressione scegliere?
-  Risposta concisa: tentate inizialmente un backup compresso. Nel caso non riesca, scegliete di fare un backup non compresso.
-  Spiegazione: un file «dump.xml.gz» viene compresso per risparmiare spazio sul disco rigido e per diminuire il tempo di trasferimento. Inoltre, esso è un file binario che offre meno rischi di difficolta durante il trasferimento da un computer a un altro. Di contro, è necessario avere a disposizione degli strumenti adatti a decomprimere il file .gz. Se si sceglie un backup non compresso «dump.xml», si deve fare attenzione alla configurazione ascii/bin del proprio client FTP.

Successivamente, si clicchi sul pulsante “Salva il database”.

Si avvia la procedura di autenticazione tramite FTP:

image 420 x 225
image 420 x 225

La nuova pagina indica un nome da ricopiare, tipo "admin_xxxxx". Copiare questo nome e far partire il proprio software-client FTP. Recarsi sul proprio conto FTP corrispondente al sito e posizionarsi sulla cartella "/data" che si trova all’interno della cartella "/ecrire". In questa cartella "/data", creare una nuova cartella che si dovrà nominare con il nome appena ottenuto (la nuova cartella si chiamerà quindi "admin_xxxx").

Dopo aver creato la cartella ritornare alla pagina del browser e cliccare sul pulsante "Aggiorna": il backup viene registrato.

Se si desidera è possibile verificare nel programma FTP che il documento "dump.xml" sia stato creato: questo documento è il backup del proprio sito. È possibile lasciarlo sul sito oppure, azione più prudente, scaricarlo sul proprio computer.

Avviso importante: Questo backup può essere utilizzato unicamente con la versione di SPIP con la quale è stato generato. Si pensi quindi ad annotare la versione o a scaricarla per poter recuperare tutto in caso di problemi. Ripetiamo questo consiglio, poiché è un errore molto frequente: in caso di aggiornamento di SPIP non re-installare il backup del database ottenuto con la versione precedente di SPIP. Utilizzare tale backup per trasferire il proprio sito verso un sito con la medesima versione di SPIP.

Effettuare un backup completo

In occasione di un semplice aggiornamento di SPIP, non è necessario salvare tutto il sito. Al contrario, ciò è indispensabile se invece si desidera trasferire il proprio sito.

Per effettuare un backup completo di tutti i dati SPIP, è necessario pensare anche a:
-  recuperare tramite FTP la cartella /IMG (e le sue sotto-cartelle), che contengono tutte le immagini e i documenti allegati del sito
-  i propri modelli e tutto quel che contiene la cartella “squelettes
-  i propri fogli di stile CSS modificati, e gli elementi che compongono la grafica del sito
-  i file personalizzati mes_options.php e mes_fonctions.php
-  i propri script personali (Javascript oppure PHP)
-  i contributi e i plug-in che sono stati installati

Note

[1Attenzione: fino alla versione 1.9 il backup di SPIP non è completo (per esempio, non vengono registrati né le statistiche né i messaggi della messaggeria interna), quindi può essere utile fare anche un backup completo del database utilizzando gli strumenti messi a disposizione dal proprio fornitore di hosting (per esempio phpMyAdmin).

Autore Fausto Barbarito Publié le : Mis à jour : 26/10/12

Traductions : عربي, català, corsu, English, Español, français, italiano, Nederlands, svenska