SPIP 1.6

La nuova versione «ufficiale» di SPIP è la 1.6.

È possibile scaricare SPIP-1.6 al solito indirizzo http://rezo.net/spip-dev/DISTRIB/

AGGIORNAMENTO

La mise à jour peut se faire depuis n’importe quelle version antérieure de SPIP.

Se di solito si utilizza l’installazione automatica è sufficiente lanciare il file spip_loader.php3 dal proprio browser e seguire le istruzioni a video.

Se si utilizza l’installazione manuale di un archivio scaricato dall’URL sopra indicato è necessario:

  • Scegliere un archivio: il formato dipende da scelte personali poiché i file ivi contenuti sono identici; è importante notare che se si utilizza una connessione lenta è possibile scegliere una versione monolingua (in tal caso l’archivio ha il sufficoo del codice della lingua: per esempio "-it" per l’italiano).
  • Decomprimere l’archivio scelto.
  • Inviare i file via FTP sul proprio sito (cancellando o sovrascrivendo eventualmente i file precedenti: ricordarsi di fare una copia dei propri modelli di layout, in caso di manipolazioni errate).

Attenzione: abbiate cura di non cancellare involontariamente il contenuto della cartella IMG/. Essa contiene tutte le immagini e i documenti allegati del proprio sito!

  • Aprire il browser e andare in ecrire/ e seguire le istruzioni (sarà necessario creare un file o una cartella particolare all’interno di ecrire/data/ e poi lasciare che SPIP faccia l’aggiornamento del database).

E questo è tutto!

Annotazioni importanti (e consuete) :

-  È possibile eseguire preventivamente un backup dei dati; tuttavia, è bene sapere che normalmente non si avrà bisogno di questo backup, SPIP si incarica dell’aggiornamento del database. D’altra parte, questo backup non potrà essere ripristinato senza causare danni su una versione più recente della versione attuale; pertanto esso dovrà essere utilizzato solo come ultima scelta!

-  Soprattutto, NON VUOTARE IL DATABASE PRIMA DI EFFETTUARE L’AGGIORNAMENTO. (L’errore è tipico: alcuni immaginano, sbagliando, che è necessario svuotare il database e poi ripristinare il backup).

DOCUMENTAZIONE

La documentazione è stata aggiornata; essa comporta due nuovi articoli:
-  La gestione delle date
-  Le lingue di SPIP

AREA RISERVATA MULTILINGUE

È il cambiamento più grande di SPIP dalla versione 1.5: l’area riservata, la guida in linea e una piccola parte dell’area pubblica (ovvero i form gestiti automaticamente da SPIP) sono ora disponibili in più lingue.

Al momento dell’installazione di SPIP, è possibile scegliere una lingua per la visualizzazione dell’interfaccia. Questa lingua sarà adottata anche come "lingua predefinita" del sito. Questa impostazione determinerà:

  • la lingua con la quale vengono mostrati i form dell’area pubblica (form di ricerca, di commenti nei forum, di identificazione per l’accesso all’area riservata, ecc.)
  • le regole applicate dal motore tipografico (solo il francese e l’esperanto subiscono la correzione tipografica francese completa)

Non ci si deve preoccupare poiché questa impostazione può essere modificata anche in seguito, nel pannello di controllo del sito alla categoria "opzioni avanzate". Inoltre, ogni redattore o amministratore può, in maniera indipendente dal resto, modificare la lingua utilizzata dall’interfaccia della propria area riservata. In tal modo è possibile accogliere comunità di redattori/amministratori di lingue diverse.

PARTECIPARE

Altre lingue sono in corso di traduzione e se si desidera partecipare allo sforzo di traduzione è possibile contattare la lista spip-trad@rezo.net

Se si desidera discutere di SPIP in una delle lingue già disponibili sono aperte delle liste specifiche come pure dei siti di riferimento: il loro indirizzo è spip-xx@rezo.net e http://www.uzine.net/spip-xx (dove xx deve essere sostituito dal codice ISO della lingua in questione). Talvolta il "sito di riferimento" propone unicamente la lista: ciò significa che è tutto ancora in via di definizione.

ANNOTAZIONE IMPORTANTE: all’atto di una nuova installazione, molto probabilmente è preferibile cominciare andando nella configurazione avanzata e scegliere il set di caratteri ’UTF-8’ invece che il tradizionale ’ISO-8859-1’, ormai vetusto.

Sono supportati molteplici set di caratteri correnti, in particolare UTF-8, ISO-8859-1, ISO-8859-15, windows-1251 (cirillico); anche la syndication è completamente compatibile da un sito all’altro indipendentemente dai set di caratteri scelti.

MOTORE DI RICERCA

-  Funzione di traslitterazione multilingue: per quanto possibile i caratteri accentati o non occidentali sono tradotti nei loro "equivalenti" (non accentati, fonetici...); la precisione della traslitterazione dipende in parte dalla configurazione del PHP per i set di caratteri non integrati in SPIP.

Pertanto una parola in cirillico viene indicizzata nella sua forma ASCII (per esempio: "teoreticheskaya"). La ricerca darà risultati sia sulla forma originaria della parola che sulla forma traslitterata. È in effetti una generalizzazione del meccanismo che permetteva già di effettuare ricerche in francese, tedesco (ecc.) senza dover digitare gli accenti.

-  Quando la lingua del sito è ’vi’ (vietnamita), la traslitterazione è più complessa: gli accenti sono codificati con delle cifre e la ricerca può essere eseguita sia usando le parole digitate con tutti gli accenti sia usando la traslitterazione classica (a^.) o di SPIP (a65)...

-  Il trattino basso (underscore) non viene più considerato come separatore di parole, ma come un carattere alfabetico (documentazione informatica).

-  Ora è possibile indicizzare le sigle di due lettere e oltre, comprese quelle che contengono cifre (G8, CNT...). Una sigla è una parola composta da sole lettere maiuscole.

-  A causa di queste migliorie, l’aggiornamento di SPIP fa partire eccezionalmente una nuova indicizzazione completa del proprio sito (se il motore di ricerca è attivato).

UNA CORREZIONE IMPORTANTE

-  Modifica del funzionamento di $dossier_squelettes, per renderlo più flessibile e compatibile con <INCLUDE>: ora SPIP ricerca, nell’ordine, dossier_squelettes/fond=10.html, poi dossier_squelettes/fond-8.html (salendo nella gerarchia delle rubriche 10, 8, ecc. verso la radice), poi dossier_squelettes/fond.html, poi ./fond.html alla radice del sito, poi ./fond-dist.html

Per gli <INCLUDE(file.php3)>, SPIP guarda se il file dossier_squelette/file.php3 esiste (e in caso positivo lo include); altrimenti include ./file.php3 (senza verificare necessariamente se esiste o meno).

MINIATURE AUTOMATICHE

-  La generazione automatica delle miniature (attivabile nel pannello di controllo, nella categoria "opzioni avanzate") è ora compatibile con più sistemi e le miniature generate sono di qualità migliore (si consiglia di usare PHP 4.3 o superiore per avere risultati ottimali).

SYNDICATION

-  La syndication dei siti in repertorio accetta una maggiore varietà di formati di «backend», e riconosce più informazioni all’interno di essi (compatibilità con i formati RSS 0.91, 1.0, 2.0 e recupero delle date e degli autori in formati diversi)

-  I file di syndication generati da SPIP (backend.php3 per gli articoli, backend-breves.php3 per le brevi) sono più completi; in particolare contengono la data esatta di pubblicazione degli "item" in syndication.

GESTIONE DELLE DATE

-  Il segnaposto #DATE_NOUVEAUTES permette di visualizzare la data dell’ultimo invio di email contenente le novità.

-  correzione di bug dei criteri {age} e {age_relatif}; ora questi permettono di distinguere due articoli pubblicati lo stesso giorno (nozione di «precedente» di «successivo»)

-  introduzione dei criteri {jour_relatif}, {mois_relatif} e {annee_relatif}, come estensione dell’{age_relatif}, ma arrotondato al giorno, al mese e all’anno (che permette di fare ora un ciclo per «tutti gli articoli del mese di marzo 2003» [dedica speciale agli amanti dei weblog])

-  pulitura della data passata nell’URL: 2003, 2003/01, ma anche, dalla versione PHP3.0.12 in poi (utilizzo della funzione strtotime), date=-1year, date=1march1970, ecc.

-  #DATE può essere utilizzato al di fuori dei cicli (contesto oppure URL)

In totale, e utilizzando abilmente i tag <INCLUDE()>, ora sono permesse tutte le manipolazioni sulle date. Tutti i criteri di data permettono ora di confrontare i date_redac tra di loro o con la data passata nell’URL (aggiungere _redac alla fine)

ACCESSIBILITÀ DELL’AREA RISERVATA

Abbiamo aggiunto una serie di scorciatoie da tastiera nell’area riservata al fine di facilitare la navigazione per i sistemi non grafici. Tutti i tasti sono gestiti dal browser e dal sistema operativo: cioè, è necessario utilizzarli, se il proprio sistema lo permette, in congiunzione con «Alt», «Ctrl» o «Mela»... Siete liberi di sperimentare.

Riassunto delle scorciatoie:

-  I tasti 1, 2, ... 9, 0 selezionano le diverse icone del menu di navigazione (le due file di icone sulla parte alta dello schermo). A causa del numero limitato di cifre disponibili, solo le prime icone della seconda fila sono accessibili in questa maniera ;)
(N.B.: se si possiede una tastiera azerty, non si deve dimenticare di utilizzare anche il tasto Shift o di utilizzare il tastierino numerico)
-  Il tasto S fa saltare direttamente alla colonna «di destra», che presenta il contenuto utile della pagina attuale (utile con i sistemi di sintesi vocale per non dover elencare tutte le scelte di navigazione della colonna di sinistra e dei menu con icone)
-  Il tasto R fa saltare direttamente al campo di ricerca (nota: non va dimenticato che questo campo è disponibile solo nell’interfaccia completa), ciò permette di cercare rapidamente un contenuto (digitare Ctrl R, poi il testo da cercare e premere il tasto Invio)
-  I tasti A, B, C, ecc. permettono di saltare verso ognuno dei «blocchi di visualizzazione» presenti sulla pagina (un «blocco» è per esempio un elenco di articoli, un form...). Il numero di tasti disponibili per questa funzione dipende dal numero di blocchi sulla pagina.

PICCOLE AGGIUNTE E CORREZIONI

-  propre() è un po’ più compatibile con le moderne norme HTML

-  Una nuova variabile $ligne_horizontale permette di personalizzare il filetto <hr>

-  Attenzione: rispetto al passato i titoli di paragrafo sono cambiati. Per ripristinare il vecchio stile è necessario personalizzare $debut_intertitre e $fin_intertitre

-  Nuovo filtro «|sinon»: [(#TEXTE|sinon{"nessun testo"})] visualizza il testo; se esso è vuoto visualizza «nessun testo».

-  Nuovi segnaposti #LOGO_AUTEUR_NORMAL e #LOGO_AUTEUR_SURVOL

-  Nel menu «aggiungere un documento dalla cartella upload», i nomi dei file vengono visualizzati in ordine alfabetico; inoltre, sono prese in considerazione le sotto-directory eventualmente contenute dentro upload/.

-  il file engines-list.ini è stato spostato dentro ecrire/ e rinominato engines-list.txt: se esso è stato modificato abbiate cura di riportare le correzioni personali nel nuovo file: il vecchio file verrà eliminato.

-  il file inc_meta_cache.php3 si sposta all’interno di ecrire/data/ (permette eventualmente di assicurare un funzionamento normale di SPIP pur proteggendo la cartella ecrire/)

-  Il criterio {branche} è supportato ufficialmente

-  Aggiunta di nuovi tipi di documenti autorizzati

-  Cambio della strategia sui ?var_recherche=toto: essi sono aggiunti negli URL solo all’interno dei cicli {recherche} (e non in tutta la pagina), e non è più necessario definirli all’interno di inc-urls... (se è stato personalizzato un inc-urls... [altro da ’standard’ o ’html’], si consiglia di rivederlo cancellando la parte che si occupa di var_recherche).

-  Bug: ora è possibile utilizzare #POINTS per i siti in repertorio

-  Bug: eliminazione dei forum collegati quando si elimina un sito repertoriato

-  Bug: non accettare i cambiamenti di nome/email nei forum su abbonamento

-  Bug: miniature non cancellate quando si elimina un documento

-  Bug: le petizioni con email unica non funzionano

-  Patch hosting-discount

* * *

Per consultare l’elenco di novità dalle versioni precedenti vedere la rubrica Cronologia e aggiornamenti.

Autore Fausto Barbarito Publié le : Mis à jour : 26/10/12

Traductions : català, français, italiano