Sogno o son... dist?

Cosa sono i file "dist"?

Cosa sono i file che si trovano nella cartella dist o che hanno il nome che finisce con -dist.html? Sono i file della “distribuzione” di SPIP.

Attenzione: Questo articolo è considerato archivio storico, valido dalla versione SPIP 1.3 alla SPIP 1.7, SPIP 1.7.2. Per le versioni più recenti si consulti l’articolo: «Dove mettere i file dei modelli?».

Come già si saprà (altrimenti si deve leggere il tutorial, per passare poi al manuale di riferimento), il sistema di modelli si basa su file .html che contiene l’aspetto grafico del sito. Pertanto, «article.html» impagina gli articoli del sito mentre «rubrique.html» impagina le rubriche, e via dicendo.

Ora, abbiamo notato che spesso gli utenti che manipolavano i loro siti pubblici modificando questi file .html forniti con SPIP avevano spesso dei problemi all’atto dell’aggiornamento del sistema, se non avevano preso precauzioni salvando i file modificati.

In effetti, reistallando tutti i nuovi file forniti con SPIP, questi sovrascrivono i propri file modificati (dimenticando di fare una copia di backup delle modifiche).

Dalla versione SPIP 1.3 e fino alla SPIP 1.7, SPIP 1.7.2, i file dei modelli forniti nella distribuzione di SPIP vengono chiamati «article-dist.html», «rubrique-dist.html», e via dicendo. Per personalizzare questi file, è sufficiente rinominarli come «article.html», «rubrique.html», ecc. (ovvero, senza il -dist finale).

Attenzione: A partire da [SPIP 1.8], i file .html sono organizzati meglio. Una cartella «dist» è dedicata ai file forniti con la distribuzione di SPIP. Vedere: «Dove mettere i file dei modelli?».

Quindi, all’atto del successivo aggiornamento, i file «-dist.html» verranno cancellati e il webmaster non perderà le sue personalizzazioni. Un piccolo miglioramento, ma che evita molti dispiaceri.

Per saperne di più

L’ordine (di priorità decrescente) secondo il quale i file di modelli sono utilizzati in base al loro nome è il seguente:

-  rubrique=10.html: se questo file è presente si applica solo alla rubrica numero 10;

-  se non è presente, SPIP controlla se esiste un file rubrique-10.html, se esso esiste la rubrica 10 e le sue sotto-rubriche lo utilizzano, quindi è "ricorsivo";

Nota: affinché questi file siano presi in considerazione è imperativo che il file predefinito (rubrique.html) si trovi nella medesima cartella.

-  se questo file non esiste, SPIP controlla se esiste un file rubrique.html, che si applica a tutte le rubriche del sito che non sono dipendenti dai file summenzionati;

-  fino alla versione [SPIP 1.7.2]: se questo file non esiste, SPIP utilizza il file rubrique-dist.html che è il file fornito di default. Se si desidera modificare questo file, rinominarlo come rubrique.html, in modo da non cancellare le modifiche apportate durante il successivo aggiornamento di SPIP.

Nota: Se i modelli sono organizzati all’interno di una sotto-cartella ad essi dedicata (da SPIP 1.5), SPIP cerca prioritariamente i modelli di cui ha bisogno in questa cartella, altrimenti li cerca alla radice del sito, come spiegato sopra. L’articolo sulle variabili di personalizzazione spiega come procedere per organizzare tutti i modelli del sito in una sotto-cartella.

Autore Fausto Barbarito Publié le : Mis à jour : 26/10/12

Traductions : عربي, български, català, Deutsch, English, Español, français, italiano, òc lengadocian, Türkçe