Il ciclo ARTICLES

Un ciclo di articoli si codifica scrivendo tra parentesi tonde ARTICLES (con ‘s’ finale):

<BOUCLEn(ARTICLES){criteri...}>

Gli elementi contenuti in un tale ciclo sono degli articoli.

I criteri di selezione

Per indicare come selezionare gli elementi si può utilizzare uno o l’altro dei criteri seguenti

-  {tout}: gli articoli vengono cercati ed estratti da tutto il sito (in tutte le rubriche). Utile soprattutto per visualizzare gli articoli più recenti (in tutto il sito) sulla home page. [In realtà, il criterio "tout" non viene trattato a livello informatico: è un promemoria per il webmaster; si otterrebbe il medesimo risultato anche se si omettessero tutti i criteri seguenti.]

-  {id_article} restituisce l’articolo il cui identificativo è id_article. Poiché l’identificativo di ogni articolo è univoco, questo criterio ottiene o una o zero risposte.

-  {id_rubrique} seleziona gli articoli contenuti nella rubrica il cui identificativo è id_rubrique.

-  {id_secteur} restituisce gli articoli in questa sezione (una sezione è una rubrica che non dipende da nessun’altra rubrica, cioè che è situata alla radice del sito).

-  {branche} (da SPIP 1.4 ) restituisce l’insieme degli articoli della rubrica E delle sue sotto-rubriche. (È una specie di estensione del criterio {id_secteur}. Tuttavia, contrariamente a {id_secteur=2}, non è possibile chiamare direttamente una sotto-rubrica (branche) scrivendo per esempio {branche=2}: dal punto di vista tecnico, è necessario che la rubrica in questione sia presente nel contesto attuale. Questo criterio deve essere usato con parsimonia: se il sito è ben strutturato non se ne dovrebbe sentire la necessità, salvo in casi molto particolari.)

-  {id_auteur} restituisce gli articoli corrispondenti all’identificativo dell’autore (utile se si vuole indicare l’elenco degli articoli scritti dal medesimo autore).

-  {id_mot} restituisce gli articoli corrispondenti all’identificativo della parola chiave (utile per indicare l’elenco degli articoli che trattano di un dato argomento).

-  {titre_mot=xxxx}, oppure {type_mot=yyyy} (da SPIP 1.3) restituisce rispettivamente gli articoli collegati alla parola chiave il cui nome è « xxxx », oppure collegati a parole chiave del gruppo di parole chiave « yyyy ». Attenzione, non è possibile utilizzare più criteri {titre_mot=xxxx} o {type_mot=yyyy} nello stesso ciclo.

-  {id_groupe=zzzz} (da SPIP 1.4 ) permette di selezionare gli articoli collegati a un gruppo di parole chiave; principio identico al precedente {type_mot}, ma poiché si lavora con un identificativo (il numero del gruppo), la sintassi è più « pulita ». [Nota: Questo criterio (allo stato attuale di sviluppo di SPIP) non è cumulabile con il precedente {type_mot=yyyy}]

-  {lang} (da SPIP 1.7.1) seleziona gli articoli nella lingua richiesta dall’indirizzo della pagina.

-  I criteri {date} (oppure {date=...} oppure {date==...}) permettono di selezionare un articolo in base alla data passata nell’URL (da SPIP 1.7.2).

-  {recherche} restituisce gli articoli corrispondenti alle parole indicate nell’interfaccia di ricerca (motore di ricerca integrato in SPIP). Vedi la pagina dedicata al motore di ricerca.

Lo status dell’articolo

Come per tutti i cicli di SPIP, un ciclo ARTICLES restituisce esclusivamente articoli pubblicati; nel caso in cui il sito è impostato in maniera di non pubblicare gli articoli « postdatati », sulla data dell’articolo viene eseguito un altro test. Fino a SPIP 1.8.2 non esisteva alcun mezzo di disattivare questo sistema e di visualizzare gli articoli «in corso di redazione», «proposto per una valutazione» o «rifiutato». Ora è invece possibile grazie al criterio {statut}:

-  {statut=prop/prepa/publie/refuse/poubelle} (da SPIP 1.8.2) seleziona gli articoli in base al loro status di pubblicazione:

  • {statut=prepa} seleziona gli articoli in corso di redazione nell’area riservata;
  • {statut=prop} seleziona gli articoli proposti per la pubblicazione;
  • {statut=publie} seleziona gli articoli pubblicati sul sito, compresi gli articoli « postdatati »;
  • {statut=refuse} seleziona gli articoli la cui pubblicazione è stata rifiutata;
  • {statut=poubelle} seleziona gli articoli che sono nel cestino.

I criteri di visualizzazione

Dopo aver stabilito uno dei criteri suesposti, è possibile aggiungere i criteri seguenti per circoscrivere il numero di elementi mostrati.

Naturalmente, si applicano tutti i criteri comuni a tutti i cicli.

I segnaposti di questo ciclo

I segnaposti estratti dal database

I segnaposti seguenti corrispondono agli elementi estratti direttamente dal database. È possibile utilizzarli anche come criterio di ordinamento (per esempio: {par date} oppure {par titre}).

-  #ID_ARTICLE visualizza l’identificativo univoco dell’articolo. Utile per creare dei link ipertestuali non previsti (per esempio verso una pagina "Anteprima di stampa").

-  #SURTITRE mostra l’occhiello.

-  #TITRE mostra il titolo dell’articolo.

-  #SOUSTITRE mostra il sottotitolo.

-  #DESCRIPTIF mostra la descrizione.

-  #CHAPO mostra il testo dell’introduzione (cappello).

-  #TEXTE mostra il testo principale dell’articolo.

-  #PS mostra il post-scriptum.

-  I segnaposti delle date: #DATE, #DATE_REDAC, #DATE_MODIF sono spiegati nella documentazione su « La gestione delle date ».

-  #ID_RUBRIQUE è l’identificativo della rubrica da cui dipende l’articolo.

-   #ID_SECTEUR mostra l’identificativo della sezione da cui dipende l’articolo (la sezione è la rubrica situata alla radice del sito).

-  #NOM_SITE e #URL_SITE visualizzano il nome e l’URL del «link ipertestuale» dell’articolo (se questa opzione è stata attivata).

-  #VISITES è il numero totale di visite su questo articolo.

-  #POPULARITE dà la percentuale di popolarità di questo articolo; vedi la documentazione La "popolarità" degli articoli.

-  #LANG visualizza la lingua di questo articolo.

I segnaposti elaborati da SPIP

Gli elementi seguenti sono calcolati da SPIP. (Non possono essere utilizzati come criteri di ordinamento.)

-  #URL_ARTICLE visualizza l’URL della pagina dell’articolo.

-  #NOTES le note a piè di pagina (calcolate a partire dall’analisi del testo).

-  #INTRODUCTION (da SPIP 1.4 ) se l’articolo ha una descrizione, questa viene mostrata qui; altrimenti, SPIP mostra i primi 600 caratteri dall’inizio dell’articolo (introduzione più corpo del testo). Nelle versioni precedenti a SPIP 1.3, sono solo i primi caratteri dell’articolo (introduzione e corpo) che vengono estratti (la descrizione non viene utilizzata).

-  #LESAUTEURS visualizza gli autori del presente articolo, con un link verso la propria pagina pubblica (al fine di poter scrivere loro direttamente o di consultare l’elenco degli articoli che hanno pubblicato). Ciò evita di creare un ciclo AUTEURS per ottenere lo stesso risultato. Nelle versioni precedenti a SPIP 1.9, questo segnaposto visualizza gli autori dell’articolo con un link verso il loro indirizzo email.

-  #PETITION visualizza il testo della petizione, se esiste. Se esiste ma il testo è vuoto, esso restituisce uno spazio (una stringa non vuota che non modifica una pagina HTML).

-  #FORMULAIRE_SIGNATURE crea e mostra il form che permette di firmare la petizione associata a questo articolo.

-  #FORMULAIRE_FORUM crea e mostra il form che permette di inviare un messaggio di risposta all’articolo. Per approfondire l’argomento vedere anche «I form».

-  #PARAMETRES_FORUM crea e mostra l’elenco delle variabili usate dall’interfaccia del form che permette di rispondere al presente articolo. Per esempio:

[<a href="spip.php?page=forum&(#PARAMETRES_FORUM)">Rispondi a questo articolo</a>]

Da SPIP 1.8.2 è possibile passargli un parametro che specifica l’indirizzo di ritorno dopo aver inviato il messaggio. Per esempio: <a href="spip.php?page=forum&(#PARAMETRES_FORUM{#SELF})">Rispondi a questo articolo</a> rimanderà il visitatore sulla pagina attuale dopo che il messaggio è stato inviato.

Un po’ di storia: Nelle versioni precedenti a SPIP 1.9 si sarebbe dovuto scrivere forum.php3? e non spip.php?page=forum& In genere, fino a SPIP 1.9, gli URL delle pagine generate da SPIP avevano la forma http://miosito.net/xxx.php3 e non http://miosito.net/spip.php?page=xxx.

I logo

-  #LOGO_ARTICLE mostra il logo dell’articolo, eventualmente con la gestione del roll-over.

-  #LOGO_RUBRIQUE mostra il logo della rubrica da cui dipende l’articolo.

-  #LOGO_ARTICLE_RUBRIQUE è il logo dell’articolo, eventualmente sostituito dal logo della rubrica se non c’è un logo specifico per l’articolo.

I logo si inseriscono nella maniera seguente: [(#LOGO_ARTICLE|allineamento|indirizzo)]

L’allineamento può essere left oppure right. L’indirizzo è l’URL di destinazione del link del presente logo (per esempio #URL_ARTICLE). Se non viene specificato alcun indirizzo il pulsante non è cliccabile.

Nel caso si voglia ottenere direttamente il nome del file del logo (mentre i segnaposti precedenti generano il codice HTML completo per inserire l’immagine nella pagina), per esempio per visualizzare un’immagine alla fine della tabella, si utilizzarà il filtro |fichier nel seguente modo: [(#LOGO_ARTICLE|fichier)]

D’altronde, due segnaposti permettono di recuperare uno solo di due logo:
-  #LOGO_ARTICLE_NORMAL mostra il logo senza roll-over;
-  #LOGO_ARTICLE_SURVOL mostra il logo con roll-over.

Autore Fausto Barbarito Publié le : Mis à jour : 26/10/12

Traductions : عربي, català, Deutsch, English, Español, français, italiano, Nederlands, русский, українська